Cos'è l'imene imperforato e come trattare

L'imene è una membrana sottile che copre l'ingresso della vagina e sembra proteggere contro l'insorgenza frequente di infezioni nel sistema riproduttivo femminile. Di solito, le ragazze nascono con un piccolo buco in questa membrana per consentire l'accesso alla vagina, tuttavia, alcune possono nascere con la membrana completamente chiusa, causando disagio, soprattutto quando si verifica il ciclo mestruale.

Così, molte ragazze potrebbero non sapere di avere l'imene imperforato fino alla prima mestruazione, dal momento che il sangue non può uscire e quindi si accumula all'interno della vagina, generando sintomi come intenso dolore addominale e sensazione di peso sul fondo della pancia, per esempio.

Inoltre, la mancanza di perforazione nell'imene impedisce anche i rapporti sessuali, ed è necessario eseguire un piccolo intervento chirurgico per tagliare l'imene e creare una perforazione simile a quella che avrebbe dovuto esistere sin dalla nascita.

Possibili sintomi

I primi sintomi dell'imene imperforato insorgono durante la pubertà e sono principalmente dovuti all'accumulo di sangue mestruale che non può attraversare il canale vaginale. In questi casi, i segni possono includere:

  • Sensazione di peso nella parte inferiore della pancia;
  • Grave dolore addominale;
  • Mal di schiena;
  • Difficoltà a urinare;
  • Dolore durante l'evacuazione.

Inoltre, le ragazze che mostrano tutti i segni di sviluppo della pubertà ma che sembrano essere in ritardo al momento delle mestruazioni possono anche avere un imene imperforato, quindi un ginecologo dovrebbe essere consultato per confermare la diagnosi.

Nel caso del bambino, l'imene imperforato viene identificato solo se il medico effettua una valutazione genitale dettagliata o se l'imene forma una piccola sacca facilmente visibile nella vagina.

Come confermare la diagnosi

La diagnosi dell'imene imperforato è quasi sempre eseguita osservando il canale vaginale dal medico, dopo la descrizione dei sintomi. Tuttavia, ci sono anche casi in cui il medico sceglie di eseguire un'ecografia pelvica per confermare che questo non è un altro problema ginecologico.

Poiché il problema è presente fin dalla nascita, ci sono alcune ragazze in cui la diagnosi viene fatta pochi giorni dopo la nascita, ancora nella maternità. In questi casi, i genitori possono scegliere di effettuare il trattamento o aspettare che la ragazza cresca e raggiunga l'adolescenza.

Come viene eseguito il trattamento?

Il trattamento dell'imene imperforato viene eseguito attraverso un intervento minore, in cui il medico taglia l'imene e rimuove il tessuto in eccesso, creando un'apertura naturale.

A seconda della donna, il medico potrebbe dover raccomandare l'uso di un piccolo dilatatore per mantenere aperto l'imene e impedirne la richiusura. Questo dilatatore è simile a un assorbente interno e deve essere usato per 15 minuti al giorno durante il periodo di recupero.

Nei casi in cui l'imene imperforato è identificato nel bambino dal pediatra, la chirurgia può essere eseguita immediatamente o i genitori possono scegliere di aspettare che la ragazza cresca, per ridurre il rischio di complicazioni dovute all'intervento chirurgico.