Vedi Quali sono i 9 tipi di depressione

La depressione può essere classificata in base alla sua causa e durata, così come i sintomi che il paziente presenta. Quindi ci sono 9 tipi più comuni di depressione che includono:

  1. Depressione postpartum: insorge dopo il parto e genera sintomi come tristezza, irritabilità o rifiuto del bambino;
  2. Depressione maggiore: presenta 5 sintomi caratteristici della depressione, per più di 2 settimane, che compromettono le attività quotidiane dell'individuo;
  3. Depressione bipolare: è caratterizzato da continui cambiamenti nell'umore degli individui, che variano tra depressione profonda e gioia eccessiva;
  4. Depressione reattiva: sorge dopo un evento stressante, come la morte di un parente, e per il quale l'individuo non può reagire;
  5. distimia: la presenza di diversi sintomi tipici di depressione per più di 2 anni, il principale è la costante tristezza;
  6. Depressione atipica: presenta sintomi contrari alla normale depressione, con pazienti con un maggiore bisogno di dormire, mangiare o avere un contatto intimo;
  7. Disturbo affettivo stagionale: episodi annuali di depressione, soprattutto quando ci sono cambiamenti di stagioni, a causa della mancanza di sole, e ha come sintomi affaticamento, tendenza a mangiare molto dolce e sonnolenza;
  8. Sindrome premestruale: presenza di almeno 5 dei sintomi comuni della depressione durante il ciclo mestruale, peggioramento nella settimana prima delle mestruazioni;
  9. Depressione psicotica: oltre ai sintomi della depressione, possono verificarsi deliri e allucinazioni.

Le persone con depressione spesso hanno sintomi come costante tristezza, senso di colpa, perdita di energia, ansia, irritabilità, insonnia, scarso appetito e tentativi di suicidio. Questi sintomi durano per lunghi periodi di tempo.

Cosa fare se si sospetta la depressione

In presenza di alcuni dei sintomi caratteristici della depressione, consultare uno psichiatra che indicherà il trattamento migliore. La depressione è un disturbo psicologico che richiede un trattamento, la scelta di non trattare e di scoprire che la depressione guarirà da sola è un errore comune, che può aggravare i sintomi e compromettere seriamente la qualità della vita.

Il trattamento per uscire dalla depressione varia a seconda del tipo di depressione che si presenta, ma può essere fatto con l'uso di farmaci antidepressivi, ansiolitici, psicotici e psicoterapici. Il medico più appropriato in caso di depressione è lo psichiatra che indicherà le opzioni di trattamento, a seconda dell'età e dello stato generale di salute che la persona presenta, poiché le terapie hanno interazioni che devono essere rispettate.

Quanto ci vuole per uscire dalla depressione?

In caso di depressione provata dal medico, il tempo di trattamento minimo è di 6 mesi e il contesto familiare è uno dei fattori importanti per il successo del trattamento. La causa che ha portato allo sviluppo della depressione deve essere scoperta e risolta, ma alcune persone possono aver bisogno di supporto psicoterapeutico per trovare le soluzioni di cui hanno bisogno per andare avanti e uscire dalla depressione.

Suggerimenti per uscire dalla depressione più velocemente

Una buona strategia per uscire dalla depressione è trovare la fonte del dolore e della paura, che stanno portando alla permanenza dei sintomi depressivi, come la mancanza di energia, il disinteresse per la vita e una sensazione di debolezza e incapacità. Per questo lo psichiatra o lo psicologo può usare varie strategie per la persona per trovare le risposte di cui ha bisogno. Alcuni suggerimenti che potrebbero aiutare sono:

  • Mangiare quotidianamente biomassa di banana verde perché aumenta il sistema immunitario e aiuta anche a perdere peso;
  • Se esposto al sole almeno 20 minuti ogni giorno perché questo favorisce il benessere;
  • Cammina ogni giorno per circa 20 minuti perché migliora la circolazione sanguigna e rilascia ossitocina nel sangue;
  • Non mangiare cibi industrializzati che producono tossine che si accumulano nel corpo e aumentano il peso, danneggiando l'autostima;
  • Lasciare la casa ogni giorno per distrarre la mente e cambiare parte dell'ambiente;
  • Praticare regolarmente buone azioni in modo che la persona possa rendersi conto di essere capace di fare del bene a qualcuno, trovando uno scopo nella sua vita;
  • Scrivi in ​​un diario i tuoi pensieri, i tuoi dolori, le tue preoccupazioni e tutto ciò che causa angoscia. Questa è una strategia eccellente per chiunque non abbia nessuno con cui parlare di persona.

Scopri cos'altro puoi mangiare per migliorare il tuo umore e sentirti meglio nella vita di tutti i giorni, in questo video del nutrizionista Tatiana Zanin: