Sindrome di Stoccolma

La sindrome di Stoccolma è un disturbo psicologico che colpisce persone che sono state rapite, prigionieri di guerra, persone agli arresti domiciliari, vittime di abusi, nonché violenza domestica.

In questa sindrome, la vittima non ha la visione corretta della realtà e difende i suoi aggressori per proteggersi. Questo non è un atto consapevole, la vittima non lo fa apposta, ma è un modo in cui il suo subconscio ha trovato il modo di affrontare il pericolo.

La sindrome può durare per molti giorni e ci vogliono alcune sessioni di psicoterapia per risolvere il problema.

La storia per bambini "La bella e la bestia" mostra esattamente come si comporta una persona con la sindrome di Stoccolma.