Tutto quello che puoi fare per non avere la toxoplasmosi in gravidanza

Per evitare la toxoplasmosi durante la gravidanza, è importante bere acqua minerale, mangiare carne ben cotta e mangiare verdure e frutta ben lavate o cotte, così come evitare di mangiare insalata fuori casa e lavarsi le mani più volte al giorno.

Generalmente, la probabilità di infezione da toxoplasmosi aumenta con il progredire della gestazione, ma la sua contaminazione è più pericolosa nel primo trimestre di gravidanza, in quanto potrebbe influenzare lo sviluppo del feto, causando aborto o gravi malformazioni.

Per prevenire l'infezione, le misure protettive raccomandate includono:

1. Lavarsi accuratamente le mani

Guarda il seguente video e impara come lavarti le mani correttamente:

Per prevenire la toxoplasmosi, è essenziale lavarsi le mani:

  • Prima e dopo aver preparato il cibo;
  • Ogni volta che si tocca terra dal giardino;
  • Dopo aver giocato con il sacchetto della spazzatura;
  • Dopo aver maneggiato cibi crudi, come verdure o carne;
  • Dopo aver toccato gli animali, in particolare i gatti o le loro cose, come sabbia, feci o giocattoli.

Una buona strategia in questo momento è quella di indossare i guanti e poi gettarli nella spazzatura, in quanto ciò impedisce il contatto diretto con il protozoo della toxoplasmosi. Ma anche così, è importante lavarsi le mani dopo aver rimosso i guanti per eliminare completamente il rischio di infezione.

2. Lavare e cucinare il cibo

Un modo per prevenire la contaminazione è scegliere sempre frutta e verdura cotta e per carne ben condita, tuttavia, se si mangiano frutta e verdura crude, è necessario lavarli e disinfettarli prima di mangiarli. Ecco come farlo: come lavare bene frutta e verdura.

Inoltre, non mangiare insalate crude fuori casa ed evitare di toccare il guscio dell'uovo di origine sconosciuta, e se lo fai, lavati immediatamente le mani. È anche importante tenere separati i cibi crudi dagli alimenti cotti per prevenire la contaminazione e scongelare tutti i cibi prima della cottura, nonché lavare gli utensili usati accuratamente con acqua e sapone.

3. Bere solo acqua minerale

Dovresti preferire l'acqua minerale, che entra in una bottiglia o bere acqua filtrata e bollita, evitando di ingerire acqua dal rubinetto o dal pozzo, perché il rischio di acqua contaminata è maggiore.

Inoltre, il latte e i suoi derivati ​​del latte crudo non dovrebbero essere consumati, anche se si tratta di mucche o capre.

4. Evitare il contatto con le feci degli animali domestici

Per evitare la toxoplasmosi in gravidanza, il contatto con gli animali, in particolare i gatti di strada, dovrebbe essere evitato perché il gatto è una delle principali forme di trasmissione di questa malattia.

Se hai gatti a casa, dovresti evitare di toccare la sabbia e le feci dell'animale, e se devi pulirli, dovresti farlo ogni giorno, usando guanti e pala e lavando le mani e gettando nella spazzatura subito dopo . Inoltre è importante nutrire i gatti solo con carne cotta o razione, in modo da evitare lo sviluppo di microrganismi che possono contaminare la donna incinta.

Come trattare la toxoplasmosi in gravidanza

Il trattamento per la toxoplasmosi durante la gravidanza di solito varia con la gravità dell'infezione della donna incinta e dipende dall'età gestazionale e un esame del sangue è necessario per confermare la malattia, che di solito non provoca sintomi nella donna incinta ma può essere molto pericoloso per il bambino, che può portare a un aborto spontaneo o alla nascita del bambino con problemi come ritardo mentale, idrocefalo o cecità.

Di solito gli antibiotici, come la spiramicina, la sulfadiazina o la pirimetamina, sono indicati per il trattamento. Scopri maggiori dettagli sul trattamento in: Trattamento per la toxoplasmosi.

Vedi anche 10 cibi proibiti per le donne incinte ed evita la toxoplasmosi e altre malattie.