Tutto sulle mestruazioni - 8 domande più comuni

Le mestruazioni sono un'emorragia che di solito si verifica nelle donne una volta al mese a causa del peeling del rivestimento interno dell'utero, l'endometrio. In generale, il primo periodo è tra i 9 ei 15 anni, età media 12 anni, e solo fermate si verificano in menopausa, nei pressi di 50 anni.

Il sistema riproduttivo femminile lavora ogni mese per produrre ed eliminare un uovo, cioè si prepara a rimanere incinta. Se la donna non ha contatto con uno spermatozoo, non vi sarà fertilizzazione e, circa 14 giorni dopo il rilascio dell'uovo, si verificherà il ciclo mestruale. Da lì, in ogni mese, inizia un nuovo ciclo, in modo che l'utero si prepari di nuovo per una nuova ovulazione ed è per questo che le mestruazioni scendono ogni mese.

1. Quanto dura la mestruazione?

Ogni periodo mestruale dura da 4 a 7 giorni, ma l'intervallo tra una mestruazione e l'altra dura in media 28 giorni e può variare da 25 a 45 giorni, essendo influenzato da fattori come stress, cambiamenti ormonali, malattie o semplicemente l'esistenza di un ciclo mestruale irregolare.

2. E 'normale alle mestruazioni due volte al mese?

Può essere normale che le mestruazioni vengano due volte al mese con cicli più brevi, specialmente nei primi mesi perché il corpo della ragazza si sta ancora organizzando a livello ormonale. Nelle donne anziane, questo cambiamento può essere causato da:

  • Mioma uterino;
  • Stress eccessivo;
  • cancro;
  • Ovaie policistiche;
  • Cisti in ovaia;
  • Uso di alcune medicine;
  • Cambiamenti ormonali ed emotivi;
  • Chirurgia ovarica e tubarica.

Quindi, se questo cambiamento avviene troppo spesso, è importante informare i giorni specifici ginecologo quando le mestruazioni è venuto e tutti i sintomi associati, in modo da poter identificare la causa dello squilibrio nel ciclo mestruale.

3. Cosa può essere ritardata la mestruazione?

Le mestruazioni ritardate nelle donne con una vita sessuale attiva sono di solito presto associate alla gravidanza, ma questo non è sempre vero. Fattori come cisti nelle ovaie, malattie nel grembo materno, anemia, disturbi psicologici come la depressione e l'ansia, cambiamenti nella routine, cattive abitudini alimentari, diete squilibrate o anche il molto stress di essere pensando che potrebbe essere una gravidanza possono essere responsabili per il ritardo nelle mestruazioni. Se ciò accade regolarmente, per molti mesi, dovresti cercare un ginecologo per valutare meglio la possibile causa del ritardo.

Comprendere le principali cause che possono causare mestruazioni mancate o ritardate.

4. Cosa può causare mestruazioni irregolari?

Le mestruazioni irregolari possono verificarsi nei primi due anni dopo la prima mestruazione perché il corpo sta ancora imparando a gestire gli ormoni, che di solito regola dopo i 15 anni. In questi casi, possono essere utilizzati alcuni rimedi domestici che aiutano a regolare le mestruazioni.

Tuttavia, se si verifica un'irregolarità marcata e costante del flusso mestruale, dovrebbe essere analizzata in quanto potrebbe interferire con il processo di ovulazione. Tra le cause più comuni vi sono la presenza di tumori, cisti, squilibrio nella produzione di ormoni e stress. Il trattamento si basa su uso quotidiano di pillole per regolare il flusso mestruale, contribuendo a bilanciare eventuali guasti nella produzione di ormoni, ma ogni caso deve essere valutato da un ginecologo.

5. È possibile avere le mestruazioni durante la gravidanza?

Le mestruazioni all'inizio della gravidanza sono molto comuni e possono verificarsi nei primi tre mesi. È anche chiamato svolta sanguinamento, perché gli ormoni femminili sono abituati a lavorare per il verificarsi di mestruazioni, e pur essendo incinta talvolta accade sanguinamento, causando la donna solo per scoprire gravidanza tardi.

Altre cause che possono causare sanguinamento in gravidanza sono:

  • Adesione dell'uovo fecondato al muro dell'utero;
  • Rapporti sessuali più intensi;
  • Esecuzione di ecografia transvaginale o esame tattile;
  • In caso di riproduzione assistita;
  • Uso di farmaci anticoagulanti come l'eparina o l'aspirina;
  • Presenza di fibromi o polipi;
  • Infezione nella vagina o nella cervice;
  • Inizio del travaglio se la gravidanza è più lunga di 37 settimane.

Se il sanguinamento si sviluppa da una di queste cause, il medico può raccomandare di riposare per alcuni giorni e la donna deve evitare di fare sesso fino a quando non passa il sanguinamento.

In alcune donne, specialmente quando il volume del sangue è molto grande o accompagnato da coliche, può essere un aborto e deve essere trattato con urgenza. Scopri come identificare quando sanguinamento in gravidanza è grave.

6. Come funziona la mestruazione post-partum?

Le mestruazioni successive al parto dipenderanno dal fatto che la donna stia o meno allattando al seno.Dopo che il bambino è nato, la donna ha un'emorragia che può durare fino a 30 giorni, variando in base a ciascun organismo e alle circostanze a cui la donna è sottoposta. Le mamme che allattano esclusivamente al seno possono trascorrere fino a un anno senza mestruazioni, ma se non allattano al seno, possono avere cicli mestruali regolari dopo un mese dalla consegna.

7. Quali possono essere le mestruazioni oscure?

Le mestruazioni di nero, marrone o "fondi di caffè" possono verificarsi per una serie di motivi, tra cui:

  • Cambiamento della pillola contraccettiva;
  • Cambiamenti ormonali da farmaci;
  • Stress e fattori psicologici;
  • Malattie sessualmente trasmesse;
  • Malattie, come la miomatosi e l'endometriosi;
  • Possibile gravidanza

Tuttavia, è anche comune che alcune donne abbiano le mestruazioni per diventare più scure negli ultimi 2 giorni, senza dover essere un segno di un problema. Scopri di più sulle 5 principali cause delle mestruazioni oscure.

8. Le mestruazioni con coaguli sono normali?

Le mestruazioni con coaguli possono verificarsi nei giorni in cui il flusso è molto intenso, causando la coagulazione del sangue prima che lasci il corpo della donna. È una situazione molto comune, ma se si osservano coaguli di sangue molto grandi o molto grandi è importante consultare il proprio ginecologo.

Comprendi meglio in quali situazioni le mestruazioni possono venire a pezzi.