Pensi sempre al cibo?

Se pensi sempre al cibo tutto il tempo o se ti viene l'acquolina in bocca ogni volta che vedi uno spot o un video che ha cibi appetitosi, puoi avere una mente grassa anche se sei una persona apparentemente magra.

Per evitare questi pensieri, puoi:

  • Fare un diario alimentare per osservare bene tutto ciò che si mangia durante il giorno;
  • Mangia sempre al momento giusto, non fare spuntini durante il giorno;
  • Metti tutto ciò che mangi in quel piatto su un piatto unico e non ripetere il pasto;
  • Confronta la quantità di cibo nel piatto con quella dei tuoi amici e della tua famiglia;
  • Resisti alla gola e non mangiare se non hai fame.

Ma se le tue emozioni sono dietro le tue voglie di cibo, prova a fare esercizio per contrastare lo stress, la tristezza e l'ansia. Una buona tattica è di annotare tutto ciò che si mangia su un calendario o un'applicazione mobile, ad esempio, osservando anche le volte che si mangiava perché ti aiuta a diventare più consapevole del tuo cibo e delle esagerazioni che fai.

Come sapere se hai pensieri grassi

Per identificare i pensieri grassi bisogna essere attenti ai desideri e agli atteggiamenti legati al cibo e, se necessario, chiedere aiuto ad amici e parenti. Alcuni esempi di questi pensieri sono:

  • Pensa sempre al cibo e a ciò che mangerete subito dopo;
  • Saliva ogni volta che guardi uno spot o un video su Internet che riguarda il cibo;
  • Mangia anche senza fame, solo perché il cibo sembra irresistibile;
  • Pensare che il cibo non sia mai abbastanza e abbia sempre molto di più di quello che serve al tavolo durante i pasti;
  • Avere desideri costanti con il cibo e fare tutto il possibile per realizzarli;
  • Ogni volta che esci a fare una passeggiata, pensa prima a cosa puoi mangiare in quel posto;
  • Scegli i posti dove passeggiare per il cibo che si può trovare lì, non per comodità, compagnia o attrazioni locali;
  • Mangia e continua a mangiare quando ti senti triste o ansioso;
  • Pensa allo spuntino o al prossimo pasto quando non hai ancora finito quello che stai mangiando;
  • Non puoi controllarti quando vai in un self service o in un carvery, mangiando più che puoi;
  • Esagera nel fine settimana solo perché la dieta inizia il lunedì.

Un buon consiglio è quello di ascoltare le critiche di familiari o amici, in quanto sono in genere in grado di identificare piccoli atteggiamenti che riflettono i pensieri della mente grassa.

Oltre ad adottare queste strategie, è importante sapere che errare è normale e che mangiare dolci o grassi ogni tanto non è una scusa per abbandonare completamente la dieta. Mangiare un dolce nel fine settimana è meno dannoso che stare molti giorni senza mangiare dolci e poi mangiare un sacco di dolci o altri grassi per diversi giorni.

Mangiare dieta o cibi leggeri non è sempre un buon modo per chi vuole perdere peso, sapere perché e fare scelte migliori.