Tutto sull'obesità e sui suoi principali tipi

L'obesità è caratterizzata dal sovrappeso, solitamente causato dallo stile di vita sedentario e dal consumo eccessivo di cibi ricchi di grassi e zuccheri, che genera varie malattie nella vita di una persona, come lo sviluppo di malattie come il diabete, ipertensione, colesterolo elevata, infarto o osteoartrosi delle ossa, nonché sintomi come difficoltà di esercizio, indisposizione e bassa autostima.

Per identificare che una persona è obesa, il più delle volte, il BMI o l'indice di massa corporea, è un calcolo che analizza il peso che la persona presenta in relazione alla sua altezza, essendo diviso in diversi gradi:

  • Peso normale: BMI tra 18,0 e 24,9 kg / m2
  • sovrappeso: BMI tra 25,0 e 29,9 kg / m2
  • Grado di obesità 1: BMI tra 30,0 - 34,9 kg / m2;
  • Obesità di grado 2: IMC tra 35,0 - 39,9 kg / m2;
  • Grado di obesità 3 o obesità patologica: BMI uguale o superiore a 40 kg / m2.

Puoi anche usare la nostra calcolatrice per trovare l'IMC:

Tipi di obesità

Oltre ad essere classificato in base al peso, l'obesità varia anche in base alla posizione e alla distribuzione del grasso da parte dell'organismo:

1. Obesità addominale

Il grasso si deposita principalmente nell'addome e nella vita e può anche essere distribuito attraverso il torace e il viso. Questo tipo di obesità è noto anche come l'obesità a forma di mela o di androide a causa della somiglianza della sagoma della persona con questo frutto, ed è più comune negli uomini, anche se alcune donne possono anche avere.

L'obesità addominale è molto associata a un grande rischio di sviluppare altre malattie cardiovascolari come il colesterolo alto, le malattie cardiache, l'infarto, oltre a diabete, infiammazione e trombosi.

2. Obesità periferica

Questo tipo di obesità è più comune nelle donne perché il grasso si trova più nelle cosce, fianchi e glutei, ed è noto come obesità della pera a causa della forma della silhouette, o obesità ginoide.

L'obesità periferica è più associata a problemi circolatori come l'insufficienza venosa e vene varicose, e l'artrosi alle ginocchia a causa del sovraccarico di peso in queste articolazioni, anche se aumenta anche il rischio di malattie cardiache e diabete.

3. Obesità omogenea

In questo caso, non vi è predominanza di grasso in un'area localizzata, poiché il peso in eccesso viene distribuito in tutto il corpo. Questo può essere pericoloso perché una persona può essere trascurata perché non ha un grande impatto sull'aspetto fisico, come in altri tipi.

Segni e sintomi dell'obesità

L'eccesso di grasso ha effetti negativi su tutto il corpo, causando segni e sintomi scomodi, come:

  • Mancanza di respiro e difficoltà respiratorie, a causa della pressione del peso addominale sui polmoni;
  • Dolori muscolarisoprattutto nella parte posteriore, gambe, ginocchia e spalle a causa dello sforzo eccessivo che il corpo fa per sostenere il peso;
  • Difficoltà nel fare sforzi o camminare, a causa del sovrappeso e del decondizionamento del corpo;
  • Dermatiti e infezioni funginea causa dell'accumulo di sudore e sporcizia nelle pieghe del corpo;
  • Macchie scure sulla pellesoprattutto il collo, le ascelle e gli inguini, una reazione causata da insulino-resistenza o pre-diabete acanthosis nigricans;
  • Impotenza e sterilità, a causa di cambiamenti ormonali e difficoltà nel flusso sanguigno nei vasi;
  • Night Snoring e Sleep Apneadall'accumulo di grasso nel collo e nel tratto respiratorio;
  • Maggior tendenza alle vene varicose e alle ulcere venose, a causa di cambiamenti delle navi e della circolazione sanguigna;
  • Ansia e depressione, a causa dell'insoddisfazione per l'immagine del corpo e l'abbuffata.

Inoltre, l'obesità è una causa determinante di varie malattie, come le malattie cardiovascolari come ipertensione, ictus, ictus, trombosi e impotenza e malattie metaboliche come il diabete e il colesterolo alto.

Che cosa causa l'obesità

L'obesità può verificarsi a qualsiasi età, e in Brasile, il numero di persone che attraversano questa situazione è in aumento a causa del consumo eccessivo di cibi calorici come pane, pasta, dolci, fast food e pasti pronti, oltre allo stile di vita sedentario, che rende la quantità di calorie consumate è maggiore della quantità che la persona trascorre durante il giorno.

Inoltre, disturbi ormonali o problemi emotivi come ansia o nervosismo possono anche aumentare il rischio di obesità e quindi queste situazioni dovrebbero essere affrontate non appena vengono identificate. Comprendere meglio quali sono le cause principali che spiegano l'insorgenza dell'obesità e come combatterla.

L'obesità infantile è stata anche sempre più frequente, a causa dell'eccesso di alimenti trasformati, dolci e soda, oltre a sempre meno attività all'aperto. Il bambino di solito segue le abitudini dei genitori, quindi è molto comune che anche i bambini obesi siano sovrappeso.

Come sapere se sono molto sovrappeso

Il modo principale per rilevare l'obesità è calcolare l'IMC, tuttavia, oltre all'aumento di peso, è anche importante identificare il deposito di grasso in diversi punti del corpo, differenziando il peso del grasso dal peso nei muscoli.

Quindi, come metodo per valutare la massa di grasso del corpo e la sua distribuzione, viene utilizzato:

  • Misurazione dello spessore della plica: misura il grasso localizzato nei depositi sotto la pelle, che è correlato alla quantità di grasso interno;
  • bioimpedenza: esame che analizza la composizione corporea, indicando la quantità approssimativa di muscoli, ossa e grasso corporeo. Capire meglio quando viene indicata la bioimpedenza e come funziona;
  • Ultrasonografia, tomografia o risonanza magnetica: valutare lo spessore del tessuto adiposo nelle pieghe, e anche nei tessuti più profondi in diverse regioni del corpo, come l'addome, quindi, sono buoni metodi per valutare l'obesità addominale;
  • Misura della circonferenza addominale: identifica il deposito di grasso nell'addome e il rischio di sviluppare l'obesità addominale, essendo classificato come avente questo tipo di obesità quando la misurazione della vita supera i 94 cm negli uomini e gli 80 cm nelle donne;

  • Rapporto circonferenza addominale / anca: misura la relazione tra circonferenza addominale e anca, valutando le differenze nei modelli di accumulo di grasso e il rischio di sviluppare obesità, essendo alta quando sopra 0,90 per gli uomini e 0,85 per le donne. Scopri come misurare il rapporto vita-fianchi.

Idealmente, queste valutazioni e misurazioni dovrebbero essere fatte dal nutrizionista o dal medico, per identificare correttamente la quantità di grasso che una persona ha bisogno di eliminare e programmare un trattamento ottimale.

Come trattare l'obesità

Il trattamento dell'obesità deve essere eseguito con un regolare esercizio fisico, guidato da un istruttore fisico e una dieta orientata al nutrizionista, e dovrebbe essere fatto gradualmente e in modo sano, come diete che promettono una perdita di peso molto veloce, di solito non portano effetti duraturi o sono dannosi per la salute.

Consulta alcuni suggerimenti per regolare la tua dieta, in modo naturale e sano, per raggiungere l'obiettivo della perdita di peso:

I farmaci dimagranti possono anche essere usati per trattare l'obesità, ma il loro uso dovrebbe essere fatto solo sotto la guida dell'endocrinologo. Nei casi più gravi, si può ancora ricorrere ad alcuni tipi di chirurgia come la chirurgia bariatrica. Scopri come viene fatto il trattamento dell'obesità e quando viene indicata la medicina o la chirurgia.