Tutto su Epatite B

L'epatite B è un'infiammazione del fegato causata da infezione del virus dell'epatite B (HBV), che può sia causare epatite acuta con sintomi quali febbre, nausea, vomito, o ingiallimento degli occhi e della pelle, o il progresso ad una fase cronica che può essere asintomatici o causare gravi problemi epatici, con cirrosi e cambiamenti di funzione.

L'epatite B è contagiosa, dal momento che il virus può essere trasmesso attraverso il sangue, sperma o fluidi vaginali, tuttavia, può essere protetto contro l'infezione se adeguatamente prendere il vaccino contro l'epatite B Scopri altri modi per proteggere contro epatite.

Il trattamento dell'epatite variano a seconda della fase della malattia, e in epatite acuta è raccomandata per condurre il riposo, l'idratazione e la cura della dieta, e il trattamento dell'epatite cronica può essere fatto con farmaci prescritti dal epatologo, come ad esempio Interferone e lamivudina

L'epatite B ha una cura?

L'epatite B acuta ha una cura spontanea, nella maggior parte dei casi, perché il corpo stesso crea anticorpi per eliminare il virus. Tuttavia, in alcuni casi, l'epatite B può diventare cronica e il virus rimane nel corpo per tutta la vita.

In epatite cronica B v'è un grande rischio esistono gravi malattie epatiche come la cirrosi epatica, insufficienza epatica e cancro del fegato, che può creare danni irreversibili al fegato, quindi in questi casi, i pazienti devono seguire il trattamento prescritto dal medico.

Tuttavia, con il trattamento, l'individuo può diventare portatore cronico, cioè può contenere il virus nel corpo ma non ha una malattia epatica attiva, in questo caso non deve assumere farmaci. Inoltre, i pazienti con epatite B cronica possono essere curati dopo diversi anni di trattamento.

Come avviene la trasmissione

Il virus dell'epatite B può essere trasmesso attraverso il contatto con il sangue e altre secrezioni corporee come lo sperma, le secrezioni vaginali e la saliva attraverso:

  • Contatto diretto con il sangue e le secrezioni di un individuo contaminato;
  • Sesso non protetto senza preservativo;
  • L'utilizzo di materiali contaminati con sangue o secrezioni come siringhe ampiamente usati nel caso di farmaci, aghi e altri strumenti utilizzati per fare tatuaggi o agopuntura, il materiale usato per fare di piercing e manicure o pedicure strumenti eseguite nei saloni di bellezza;
  • Condivisione di articoli per l'igiene personale come rasoi o rasoi e strumenti per manicure o pedicure. Impara come ottenere l'epatite attraverso la manicure;
  • Durante il parto normale o l'allattamento al seno (non comune).

Le trasfusioni di sangue effettuate prima del 1992 possono aver trasmesso il virus dell'epatite B, ma non è più così.

Il virus dell'epatite B non può essere trasmesso attraverso aria, sudore, stretta di mano, abbracci, tosse o starnuti. Sebbene possa essere trasmessa dalla saliva, di solito non viene trasmessa attraverso il bacio o la condivisione di posate o tazze, poiché è necessario che ci sia una ferita aperta in bocca.

Vaccino per l'epatite B

Il vaccino contro l'epatite B è la forma più efficace di prevenzione della malattia e dovrebbe quindi essere assunto subito dopo la nascita, fino alle prime 12 ore dopo il parto, il secondo mese e il sesto mese di vita del bambino, un totale di 3 dosi.

Gli adulti che non sono stati vaccinati da bambino possono assumere il vaccino, comprese le donne in gravidanza, che possono assumere il vaccino durante la gravidanza, a partire dal secondo trimestre di gravidanza. Negli adulti, il vaccino per l'epatite B viene somministrato anche in 3 dosi, la 1a dose può essere presa secondo necessità, la 2a dose dopo 30 giorni e la 3a dose dopo 180 giorni dalla prima dose.

Il test che indica l'efficacia del vaccino contro l'epatite B è Anti-HBs che è positivo quando il vaccino è in grado di attivare la protezione contro il virus. Scopri quando è indicato e come prendere il vaccino contro l'epatite B.

Come viene fatta la diagnosi?

La diagnosi di epatite B può essere fatto attraverso un esame del sangue per rilevare il virus dell'epatite B, la quantità nel sangue e per quanto tempo il paziente è stato infettato, e la quantità di enzimi epatici nel sangue.

Pertanto, la diagnosi di epatite B viene effettuata in base alla presenza o assenza di antigeni (Ag) e di anticorpi (Anti) nel sangue che rappresentano:

  • HBsAg reagente o positivo: infezione da virus dell'epatite B;
  • HBeAg reagente: alto grado di replicazione del virus dell'epatite B, il che significa che il rischio di trasmissione del virus è più alto;
  • Anti-HBs reagente: indurimento o immunità contro il virus se l'individuo è stato vaccinato contro l'epatite B;
  • Anti-HBc reagente: precedente esposizione al virus dell'epatite B.

La biopsia epatica può anche essere utilizzata per aiutare nella diagnosi, nella compromissione epatica, nella previsione della progressione della malattia e nella necessità di un trattamento.

Sintomi principali

Il periodo di incubazione di epatite B è 2 a 6 mesi, in modo che i segni e sintomi di epatite acuta B possono apparire dopo 1 a 3 mesi di contaminazione.

I sintomi iniziali dell'epatite B includono:

  • nausea;
  • vomito;
  • la stanchezza;
  • Febbre bassa;
  • Mancanza di appetito;
  • Dolore addominale;
  • Dolore alle articolazioni e ai muscoli.

Sintomi come l'ingiallimento della pelle e degli occhi, l'urina scura e le feci chiare indicano che l'epatite B è peggiorata.

Nell'epatite B cronica, la maggior parte dei pazienti non mostra alcun sintomo, ma il virus continua nel corpo e può essere trasmesso allo stesso modo.

Come trattare

Il trattamento per l'epatite acuta B include solo riposo, dieta, idratazione e non bere alcol, perché la cura è raggiunto in molti casi. Se necessario, l'individuo può adottare i rimedi indicati dall'epatologo per alleviare sintomi come febbre, muscoli e mal di testa, nausea e vomito.

Trattamento per l'epatite cronica B, oltre a non bere alcol e dieta povera di grassi, compresi i farmaci antivirali e immunomodulatori come l'interferone e lamivudina, per esempio, per evitare danni al fegato irreversibili, che può essere presa da tutti vita.

Tuttavia, quando si è confermata dalle analisi del sangue che l'epatite B individuo con malattia epatica cronica non ha, non ha bisogno di prendere più farmaci, che è il motivo per cui gli individui con epatite cronica B devono eseguire regolarmente esami del sangue. Ulteriori informazioni sul trattamento dell'epatite B.

Guarda nel seguente video come nutrire in caso di epatite B per evitare ulteriori complicazioni nel fegato:

Forme di prevenzione

La prevenzione dell'epatite B può essere effettuata attraverso le 3 dosi del vaccino e l'uso del preservativo in tutte le relazioni. L'uso del preservativo è molto importante perché ci sono diversi virus dell'epatite e il paziente che ha preso il vaccino contro l'epatite B può per esempio venire a prendere l'epatite C.

Inoltre, è importante non condividere oggetti personali come spazzolini da denti, rasoi o la rasatura e strumenti per manicure o pedicure, nonché siringhe o altri strumenti taglienti. Se l'individuo desidera ottenere un tatuaggio, il piercing o l'agopuntura, è necessario assicurarsi che tutti i materiali siano correttamente sterilizzati.