Trattamento dell'AIDS

Il trattamento per l'AIDS viene fatto con farmaci antiretrovirali forniti gratuitamente da SUS. Questi farmaci combattono il virus e rafforzano il sistema immunitario, ma non curano la malattia perché la cura per l'AIDS non è stata ancora scoperta.

Tuttavia, è importante seguire AIDS trattamento per ridurre il carico virale, aumentando la durata, ed anche per ridurre il rischio di sviluppare malattie correlate all'AIDS come la polmonite e la tubercolosi, per esempio. Vedi altri esempi: malattie legate all'AIDS.

Quando iniziare il trattamento per l'AIDS

Il trattamento dell'AIDS deve essere iniziato immediatamente nelle pazienti in stato di gravidanza o quando l'individuo ha un esame del sangue:

  • Il carico virale è superiore a 100.000 / ml
  • La velocità di CD4 è inferiore a 500 mm³ di sangue

Se viene avviato il trattamento antiretrovirale, quando il paziente è in uno stadio più avanzato della malattia ci può essere un'infiammazione chiamato ricostituzione immunitaria sindrome infiammatoria (CRS), tuttavia questa terapia deve essere mantenuto e il medico può valutare l'uso di prednisone per una settimana o due per aiutare a controllare l'infiammazione.

Dove ottenere il trattamento per l'AIDS

L'AIDS trattamento può essere effettuato tramite SUS, dove l'individuo riceve i farmaci e avere accesso al test HIV, che dovrebbe essere fatto circa 3 volte all'anno per controllare la malattia.

Trattamento farmacologico per l'AIDS

Il trattamento farmacologico per l'AIDS viene fatto con l'uso di un cocktail di medicinali composto da:

  • AZT - Zidovudine;
  • DDI - Didanosina;
  • DDC - Zalcitabina;
  • 3 TC - Lamivudina
  • D4T - Stavudina.

Il trattamento dell'AIDS in gravidanza dovrebbe essere guidato dall'ostetrico e potrebbe essere diverso perché alcuni rimedi contro l'AIDS possono causare malformazioni nel bambino. Ecco come appare il trattamento: AIDS in gravidanza.

Gli effetti collaterali che il cocktail per l'AIDS può causare sono:

  • Intorpidimento, vomito, malessere,
  • Perdita di appetito, mal di testa, cambiamenti della pelle
  • Perdita di grasso in tutto il corpo, con aumento di grasso nella pancia.

Questi sintomi sono più comuni all'inizio del trattamento e tendono a svanire nel tempo. Ma quando appaiono, dovrebbero essere comunicati al medico, perché la loro intensità può essere ridotta cambiando la medicina per un'altra o regolando la sua dose.

Il cocktail dovrebbe essere presa sempre nella giusta dose e al momento giusto ogni giorno per evitare che il virus diventa ancora più forte, facilitare lo sviluppo di altre malattie.

Durante il trattamento dell'AIDS può esserci un compromesso nei reni, nel fegato e nelle ossa e quindi il medico può prescrivere farmaci per controllare queste malattie.

Il potere è anche molto importante nel trattamento dell'AIDS perché impediscono le malattie croniche, rafforza il sistema immunitario e aiuta anche a combattere gli effetti collaterali della terapia antiretrovirale. Vedi cosa mangiare in: come il cibo può aiutare nel trattamento dell'AIDS.

Quando tornare dal dottore

Dopo la prima settimana di trattamento, il paziente deve tornare dal medico per controllare le reazioni ai farmaci e, dopo questa visita, deve tornare dal medico una volta al mese.

Quando la malattia si stabilizza, il paziente deve tornare dal medico ogni 6 mesi, eseguendo gli esami ogni sei mesi o di anno in anno, a seconda del suo stato di salute.

Scopri di più sull'AIDS: