Cos'è l'epatite acuta e quando può essere seria

L'epatite acuta è tutta l'infiammazione del fegato che dura fino a 6 mesi, essendo risolta durante questo periodo di tempo. Ci sono diverse cause per l'epatite, e le principali includono infezioni da virus, uso di droghe, alcolismo o malattie immunitarie, per esempio.

Nonostante le varie cause, i sintomi presentati nell'epatite acuta sono solitamente simili e comprendono malessere, mal di testa, affaticamento, mancanza di appetito, nausea, vomito, pelle e occhi gialli. Generalmente, questa infiammazione progredisce benigna e guarigione dopo alcune settimane o mesi, tuttavia, alcuni casi possono diventare gravi e persino causare il rischio di morte.

Quindi è sempre necessario che, in presenza di sintomi che indicano l'epatite, un passaggio dal giudizio del medico che confermerà il sospetto da valutazione clinica e la richiesta di esame, come la misurazione degli enzimi epatici (ALT e AST) e l'ecografia addominale per esempio. Il trattamento comprende quindi il riposo, l'idratazione e l'uso dei rimedi in casi specifici, secondo la causa indicata dal medico.

Sintomi principali

Sebbene possano variare leggermente, a seconda della causa, i principali sintomi dell'epatite sono:

  • Stanchezza o stanchezza;
  • Perdita di appetito;
  • febbre;
  • Dolori articolari e muscolari;
  • malessere;
  • mal di testa;
  • nausea;
  • Vomito.

Dopo pochi giorni dalla comparsa dei sintomi, in alcuni casi può apparire come la pelle gialla chiamato ittero, con o senza prurito, urine scure e feci esbranquecidas. Successivamente, è normale seguire un periodo di recupero, con una diminuzione dei segni e dei sintomi, spesso in evoluzione per curare la malattia.

In alcuni casi, l'infiammazione epatite dura più di sei mesi, trasformandosi in un'epatite cronica, che generalmente non avviene in virale epatite di tipo A o E, ma è comune in epatite B e C e può anche sorgere in altri, come droghe, alcolici o autoimmuni, per esempio. Scopri di più sull'epatite cronica.

Quando può essere serio

Sebbene non sia il più comune, qualsiasi epatite acuta può diventare seria, specialmente quando non viene diagnosticata precocemente e quando il trattamento non viene avviato correttamente. Se l'epatite diventa serio, può seriamente compromettere il funzionamento del fegato e delle vie biliari, il che aumenta il rischio di sanguinamento, proteina interferisce con la produzione o il funzionamento del sistema immunitario e può influenzare il funzionamento di altri organi del corpo.

Inoltre, durante la fase acuta dell'epatite, potrebbe esserci un'insufficienza epatica acuta, che dovrebbe essere anticipata perché potrebbero essere necessari interventi terapeutici rapidi come il trapianto di fegato.

Quando può diventare fulminante

L'epatite fulminante acuta è anche nota come insufficienza epatica acuta e si manifesta solo in rari casi di epatite che si sviluppano molto intensamente e distruggono l'intero metabolismo del corpo. È una delle malattie più gravi del fegato e può uccidere circa il 50% dei suoi pazienti.

I primi sintomi di epatite fulminante, sono pari ad un epatite comuni, aggiungendo la presenza di urine scure, occhi gialli, disturbi del sonno, la voce offuscata e ottuso, con il rischio di complicanze che causano, come il gonfiore nel cervello e nel fallimento multipla organi. Queste gravi complicanze possono persino portare alla morte, ed è molto importante cercare aiuto medico ogni volta che compaiono i sintomi che indicano questa malattia. Scopri di più sulle cause e il trattamento dell'epatite fulminante.

Quali sono le cause

Tra le principali cause di epatite acuta sono:

  • Infezione da virus dell'epatite A, B, C, D o E. Conoscere le forme di trasmissione e come prevenire l'epatite virale;
  • Altre infezioni, come citomegalovirus, parvovirus, herpes, febbre gialla;
  • L'uso di farmaci come alcuni antibiotici, antidepressivi, statine o anticonvulsivanti, per esempio. Ulteriori informazioni su ciò che può causare farmaci per l'epatite;
  • Malattie autoimmuni, in cui il corpo produce anticorpi in modo inappropriato contro se stesso;
  • Cambiamenti nel metabolismo del rame e del ferro;
  • Cambiamenti circolatori;
  • Ostruzione biliare acuta;
  • Aggravamento di epatite cronica;
  • Disturbi del metabolismo dei grassi;
  • cancro;
  • Agenti tossici come la droga, il contatto con sostanze chimiche o il consumo di alcuni tipi di tè, per esempio.

Inoltre, vi è la cosiddetta epatite transinfettiva, che è causata da infezioni che non si verificano direttamente nel fegato, ma accompagna gravi infezioni generalizzate, come la setticemia.

Come confermare

Per confermare epatite acuta, e analizzando manifestazioni cliniche e sintomi presentati dalla persona, il medico può ordinare test capace di rivelare lesioni nel tessuto epatico e cambiamenti nel funzionamento del fegato e delle vie biliari, come alanina aminosgransferase (ALT, precedentemente noto come SGPT ), aspartato aminotransferasi (AST, precedentemente noto come TGO), gamma GT, fosfatasi alcalina, bilirubina, albumina e coagulogramma.

Inoltre, può essere necessario l'imaging per osservare l'aspetto dell'organo, come l'ecografia o la TAC, e se la diagnosi non è chiara, può anche essere necessaria una biopsia epatica. Ulteriori informazioni sugli esami di fegato.