Tumore nel fegato: di cosa si tratta, sintomi e come si fa il trattamento

Il tumore nel fegato è caratterizzato dalla presenza di una massa in questo organo, ma questo non è sempre un segno di cancro. Le masse nel fegato sono relativamente comuni negli uomini e nelle donne e possono significare emangioma o adenoma epatocellulare, che sono tumori benigni. Tuttavia, sebbene non siano tumori, possono causare un ingrossamento del fegato o un'emorragia epatica.

Il trattamento dipende dai sintomi presentati dalla persona e dalla gravità del tumore e il medico può solo indicare l'evoluzione del tumore e i sintomi o l'intervento chirurgico per rimuovere il tumore o parte del fegato. Il tumore nel fegato viene curato se viene identificato precocemente e trattato secondo il parere medico.

Cosa può essere un tumore al fegato

I tumori nel fegato possono essere benigni o maligni. I benigni non si diffondono in un'altra regione del corpo, non rappresentano un rischio per la salute e possono essere:

  • emangioma: è il tumore benigno più comune del fegato e corrisponde a un piccolo nodulo formato da un groviglio di vasi sanguigni che non causano sintomi. Sapere cos'è l'emangioma e quando può essere serio.
  • Iperplasia nodulare focale: la causa di questo tumore benigno non è ben compresa, tuttavia può essere correlata a cambiamenti nel flusso sanguigno.
  • Adenoma epatico: è più comune nelle donne di età compresa tra i 20 ei 50 anni ed è più spesso causato dall'uso prolungato di contraccettivi orali. Guarda come viene fatta la diagnosi di adenoma epatico e possibili complicanze.

I tumori maligni causano sintomi e sono il più delle volte il risultato di metastasi da cancro intestinale, per esempio. I principali tumori maligni del fegato sono:

  • Carcinoma epatocellulare o epatocarcinoma: è il tipo più comune di cancro primario del fegato, è più aggressivo e ha origine nelle cellule che formano il fegato, gli epatociti;
  • Angiosarcoma del fegato: è il tumore delle cellule che rivestono la parete dei vasi sanguigni presenti nel fegato e si verifica a causa dell'esposizione a sostanze tossiche come il cloruro di vinile;
  • colangiocarcinoma: è un tipo di tumore che ha origine nei dotti biliari e di solito si verifica nelle persone tra 60 e 70 anni;
  • epatoblastoma: è un raro tipo di tumore al fegato, di solito si verifica nei bambini sotto i 3 anni e stimola la produzione dell'ormone (hCG), che accelera il processo di pubertà, inducendo una pubertà precoce.

Le persone che hanno il grasso del fegato, hanno la cirrosi epatica o usano farmaci anabolizzanti sono a più alto rischio di sviluppare un tumore al fegato maligno. Impara a identificare i segni di cancro al fegato.

Segni e sintomi di tumore al fegato

I tumori benigni del fegato di solito non causano sintomi e di solito vengono scoperti solo durante un esame di routine. Già il maligno presenta alcuni sintomi come:

  • Presenza di massa addominale;
  • Dolore addominale o disagio;
  • Sanguinamento nel fegato;
  • Perdita di peso;
  • Ventre gonfio;
  • malessere;
  • Pelle e occhi gialli.

Una volta identificati i sintomi, il medico generico o l'epatologo può richiedere alcuni test di diagnostica per immagini, come l'ultrasonografia, la tomografia computerizzata o la risonanza magnetica per confermare la diagnosi. In alcuni casi potrebbe essere necessario eseguire una biopsia per fare la diagnosi.

Nel caso di tumori benigni, questi test sono solitamente richiesti per cercare qualsiasi altra condizione che non sia correlata al fegato. Gli esami del sangue più spesso non indicano l'insorgenza di questi tipi di tumori, poiché le funzioni epatiche di solito rimangono normali o discretamente elevate.

Come viene eseguito il trattamento?

Il trattamento per il tumore del fegato dipende da molti fattori, ma può includere l'esposizione alle radiazioni e talvolta può essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere il tumore o la parte malata del fegato. L'uso di farmaci per i tumori del fegato non è spesso indicato come parte del processo di metabolismo del farmaco viene eseguita nel fegato e quando questo organo è compromesso non ci può essere il corretto metabolismo del farmaco o può causare ulteriori danni all'organo. È importante chiedere indicazioni al medico di base o all'epatologo per una guida più accurata in merito al trattamento.

Chirurgia del tumore nel fegato

La chirurgia del tumore al fegato richiede l'anestesia generale e il soggetto deve rimanere in ospedale per alcuni giorni o settimane. A seconda del tipo di tumore e della sua gravità, il medico può scegliere di non eseguire l'intervento.

In alcuni casi, il medico può scegliere di non muovere né il tumore né il fegato, ma osservare la progressione del tumore e decidere di sottoporsi all'intervento chirurgico quando il tumore può compromettere il funzionamento dell'organo. Pertanto, il medico può scegliere di rimuovere il tumore o parte del fegato per risolvere le condizioni cliniche del paziente.

Il tumore al fegato ha una cura?

Il tumore nel fegato può essere curato quando la malattia viene scoperta precocemente e viene adeguatamente trattata. L'indicazione di radioterapia, chemioterapia o chirurgia dipenderà dallo stato del tumore, sia esso avanzato o meno e dalla salute generale della persona.