valvulopatia

Le valvulopatie sono malattie che colpiscono le valvole cardiache, inducendole a non funzionare correttamente.

Le 4 valvole cardiache sono: la valvola tricuspide, mitrale, polmonare e aortica, che si aprono e si chiudono quando il cuore batte, permettendo la circolazione del sangue. Quando queste valvole sono danneggiate, possono presentarsi due tipi di problemi:

  • Stenosi: quando la valvola non si apre correttamente, previene il passaggio del sangue;
  • Insufficienza: quando la valvola non si chiude correttamente, facendo ricadere il sangue.

La febbre reumatica può causarevalvulopatia reumatica,che può verificarsi a causa di difetti alla nascita nelle valvole cardiache, cambiamenti relativi all'età, all'endocardite o al lupus.

il sintomi di valvulopatie sono la presenza di soffi al cuore, stanchezza, mancanza di respiro, dolore al petto o gonfiore. Molte persone hanno valvulopatie, ma non hanno sintomi, né hanno alcun tipo di problema cardiaco. Tuttavia, in altre persone, la valvulopatia può peggiorare lentamente durante la vita, portando a gravi problemi cardiaci come insufficienza cardiaca, ictus, coaguli di sangue o morte improvvisa dall'arresto cardiorespiratorio.

L'obiettivo del trattamento delle valvulopatie è ridurre la progressione dell'insufficienza cardiaca e prevenire le complicanze. Il cardiologo è lo specialista indicato per diagnosticare e indicare il miglior trattamento per l'individuo con valvulopatia.

Valvulopatia aortica

La malattia della valvola aortica è una lesione della valvola aortica, situata sul lato sinistro del cuore, che consente al sangue di passare tra il ventricolo sinistro e l'arteria aortica. I sintomi della malattia peggiorano nel tempo e nelle fasi iniziali possono essere palpitazioni e mancanza di respiro, mentre nelle fasi più avanzate possono verificarsi insufficienza cardiaca, difficoltà di respirazione, perdita di coscienza, angina pectoris e nausea.

Il trattamento consiste in riposo, alimentazione non salata e uso di diuretici, di digitale e di farmaci antiaritmici. Nei casi più gravi, può essere necessario un intervento chirurgico per sostituire la valvola aortica.

Malattia della valvola mitrale

La valvulopatia mitralica è la più comune e si verifica a causa di lesioni nella valvola mitrale, che si trova tra il ventricolo e l'atrio sinistro del cuore. I sintomi più comuni di questa malattia possono essere sensazione di mancanza di respiro, tosse, affaticamento, nausea, palpitazioni e insorgenza di gonfiore ai piedi e alle gambe.

Alcuni farmaci come diuretici, anticoagulanti, antibiotici e antiaritmici sono indicati nel trattamento della malattia perché regolano la frequenza e la funzione cardiaca. La riparazione della valvola danneggiata mediante cateterizzazione cardiaca e sostituzione chirurgica della valvola con una protesi può essere utilizzata come trattamento nei casi più gravi.

Valvulopatia polmonare

Valvulopatia polmonare sorge a causa di lesioni nella valvola polmonare che si trova sul lato destro del cuore e consente il passaggio di sangue dal cuore al polmone. Questa malattia è meno frequente e solitamente è dovuta a difetti alla nascita.

I sintomi della malattia si presentano solo negli stati avanzati e possono essere gonfiore delle gambe, affaticamento muscolare, mancanza di respiro e episodi di arresto del cuore. Il trattamento consiste sempre in un intervento chirurgico per trattare l'infortunio o sostituire la valvola.

Valvulopatia tricuspide

La valvulopatia tricuspide si verifica nella valvola tricuspide situata tra il ventricolo e l'atrio destro che consente il passaggio del sangue tra questi due siti del cuore. Le valvulopatie tricuspide di solito insorgono a causa di infezioni quali febbre reumatica o endocardite e ipertensione arteriosa polmonare.

I sintomi più comuni di questa malattia sono l'aumento di peso, gonfiore delle gambe, mal di pancia, stanchezza e, nei casi più avanzati, sensazione di mancanza di respiro, palpitazioni e angina pectoris. Il trattamento è l'uso di farmaci diuretici, antibiotici e nei casi più gravi, può essere necessario un intervento chirurgico per riparare o sostituire la valvola.

Link utile:

  • Febbre reumatica