Ecco come fermare la muffa per proteggersi dalle malattie

La muffa può causare allergie alla pelle, alla rinite e alla sinusite perché le spore della muffa presenti nello stampo sono sospese nell'aria e vengono a contatto con la pelle e il sistema respiratorio causando cambiamenti.

Altre malattie che possono anche essere causate da muffe sono i problemi agli occhi che si manifestano attraverso gli occhi rossi e lacrimanti, l'asma e la polmonite, che colpiscono soprattutto allettati, anziani e neonati.

Pertanto, oltre a trattare la malattia che è stata installata, è essenziale eliminare la muffa degli ambienti che l'individuo frequenta.

1. Come sbarazzarsi di muffa

Per ottenere l'odore di muffa dalla casa è importante:

  • Controllare grondaie e tegole per acqua rotta o accumulata;
  • Utilizzare vernici anti-muffa per coprire le pareti con elevata umidità;
  • Disporre i deumidificatori in stanze senza finestre o con molta umidità, come una cucina, un bagno o un seminterrato;
  • Ventilare la casa ogni giorno aprendo le finestre per almeno 30 minuti;
  • Ventilare gli armadi almeno una volta alla settimana, evitando di riempire eccessivamente lo spazio interno;
  • Lascia uno spazio tra il mobile e il muro, per consentire il passaggio dell'aria;
  • Pulisci bene i luoghi nascosti da mobili, tappeti o tende;
  • Usa i coperchi della pentola mentre cucini;
  • Tenere la porta del bagno chiusa durante il bagno per evitare che l'umidità si diffonda.

2. Come sbarazzarsi di muffa

Per rimuovere la muffa dagli indumenti si consiglia:

  • Lino bianco Mescolare 1 cucchiaio di sale con succo di limone e aceto. Quindi strofinare sul tessuto interessato dalla muffa, sciacquare e lasciare asciugare completamente. Un'altra tecnica è quella di mescolare 4 cucchiai di zucchero, 1 cucchiaino di detersivo per piatti e 50 ml di candeggina e lasciare gli indumenti in ammollo per 20 minuti;
  • Vestiti colorati: bagnare il tessuto con la muffa, nel succo di limone e poi massaggiare delicatamente per 5 minuti. Risciacquare il bucato e lasciare asciugare;
  • pelle: pulire il pezzo con un panno immerso in aceto di mele e quindi idratare il punto con vaselina o olio di mandorle.

Spesso gli indumenti usati devono essere lavati almeno una volta al mese per prevenire lo sviluppo della muffa. Già i vestiti che vengono conservati per più di 3 mesi, devono essere messi in aria per alcune ore e poi lavati.

3. Come ottenere la muffa dai muri

Per rimuovere la muffa dal muro, una buona soluzione è spruzzare con cloro, o cloro diluito in acqua in caso di muffa, e poi pulire con un panno e asciugare con un essiccatore, il luogo in cui lo stampo era.

Tuttavia, un altro buon modo per rimuovere la muffa dal muro è quello di raschiare la placca fungina, pulire il muro con un panno immerso in aceto e poi asciugare.

4. Come ottenere la muffa dall'armadio

Un ottimo modo per sbarazzarsi di muffa dall'armadio è:

  1. Rimuovere tutti gli indumenti dall'armadietto;
  2. Metti a bollire 1 litro di aceto;
  3. Togliere la padella dal fuoco e lasciarla raffreddare all'interno del porta abiti;
  4. Attendere 2 ore, togliere la padella e mettere la miscela in uno spruzzatore;
  5. Spruzza i luoghi con la muffa e poi asciuga un panno bagnato.

Dopo aver pulito l'armadio, è importante lasciare le porte dell'armadio aperte in modo che il materiale si asciughi e l'odore sia eliminato.

Ecco come trattare le allergie che potrebbero essere correlate alla muffa in:

  • Rimedio allergia casalingo
  • Rimedio domestico per allergia respiratoria
  • Rimedio domestico per la pelle pruriginosa