Vene varicose: come viene eseguito il trattamento, i sintomi principali e le possibili complicanze

Le vene varicose sono vene dilatate che possono essere facilmente osservate sotto la pelle, che si manifestano soprattutto nelle gambe, causando dolore e disagio. Possono essere causati da cattiva circolazione, soprattutto durante la gravidanza e la menopausa, ma colpisce soprattutto gli anziani.

Le vene varicose si verificano più spesso nelle donne, ma può verificarsi anche negli uomini, quindi perché i fattori che influenzano la comparsa di vene varicose sono molto diverse e può accadere perché la persona seduti o in piedi per un lungo periodo di tempo, per esempio. La diagnosi delle vene varicose viene solitamente eseguita dall'angiologo o dal chirurgo vascolare in base alle caratteristiche delle vene varicose e ai sintomi associati.

Come viene eseguito il trattamento?

Il trattamento delle vene varicose può essere fatto con miglioramento della circolazione sanguigna, cambiando le abitudini di vita, prendendo la medicina per le vene varicose o con trattamenti quali l'applicazione di sostanze direttamente nel Varize o un intervento chirurgico nei casi più gravi. Nel caso di vene varicose che causano molto dolore alle gambe, il trattamento può essere effettuato attraverso:

  • scleroterapia, che è un trattamento che consiste nell'applicazione di sostanze direttamente nel varize o del laser per rimuovere le varici e per alleviare i sintomi;
  • chirurgia, che è indicato quando le vene varicose hanno un grosso calibro e causano sintomi come dolore, prurito e gonfiore alle gambe che possono compromettere il movimento.

La scelta del trattamento viene effettuata dall'angiologo o dal chirurgo vascolare, in cui viene analizzata la localizzazione dell'occorrenza, delle dimensioni e dei sintomi associati alla varice. Ulteriori informazioni sul trattamento delle vene varicose.

Inoltre, alcune raccomandazioni del medico da adottare dopo il trattamento o per prevenire le vene varicose sono:

  • Indossare calze elastiche compressive sotto guida medica in quanto migliorano il ritorno venoso e diminuiscono le possibilità di varici che si verificano o che ritornano;
  • Utilizzare i farmaci per la cura delle vene varicose come Varicocell e Antistax in base al parere medico. Vedere altri rimedi per il trattamento delle vene varicose.
  • Metti un cuneo nel piede sul letto per facilitare il ritorno del sangue al cuore;
  • Esercitare regolarmente con la guida di un professionista;
  • Fare il drenaggio linfatico 3 volte a settimana;
  • Mangia cibi come l'ippocastano, che migliora la circolazione sanguigna;
  • Siediti e sdraiati con le gambe in alto;

Inoltre, è importante evitare di indossare i tacchi alti, seduti o in piedi per lungo tempo, in quanto queste situazioni possono favorire l'aspetto delle vene varicose.

Trattamento domiciliare

Il trattamento a casa per vene varicose è l'uso di farmaci naturali come Novarrutina, per esempio, perché ha nelle sue sostanze composizione in grado di alleviare il dolore e il gonfiore delle gambe. Inoltre, le compresse possono essere fatte con cavoli e tè di cardo mariano, in quanto possono ridurre i sintomi e portare un senso di benessere. Vedere 8 rimedi casalinghi per le vene varicose.

Possibili complicazioni

Quando varici non adeguato, ci possono essere complicazioni quali dermatite, eczema, ulcere, tromboflebite, dolore e trombosi venosa profonda, è una grave condizione in cui v'è la formazione di trombi (coaguli) nelle vene delle gambe che possono ostacolare o bloccare il passaggio del sangue. Ulteriori informazioni sulla trombosi venosa profonda.

Principali sintomi delle vene varicose

I principali sintomi che si verificano nelle vene varicose sono:

  • Sensazione di peso nelle gambe;
  • formicolio;
  • Sensibilità nella regione;
  • Macchie scure sulla gamba;
  • Prurito.

È importante notare le caratteristiche delle vene varicose, nonché i sintomi associati in modo che l'orientamento del trattamento da parte del medico sia il più corretto possibile.

Varici pelviche

Le vene varicose pelviche hanno la stessa causa di vene varicose alle gambe, tuttavia, si trovano nella zona pelvica, o venire intorno l'utero, ovaie e tubi di Falloppio, causando forti dolori addominali nelle donne. Questo dolore può essere avvertito durante il rapporto sessuale, sensazione di peso nell'intima, aumento del flusso mestruale e incontinenza urinaria. Ecco come identificare e trattare le vene varicose pelviche.

Le vene varicose pelviche possono essere identificati dalla TAC dell'addome o del bacino, angio-risonanza o flebografia, che è un tipo di raggi X che consente la visualizzazione delle vene dopo l'iniezione di contrasto.

Varici esofagee

varici esofagee solito non dà sintomi, ma quando il sanguinamento può portare a vomito di sangue, feci sanguinolente, vertigini e perdita di coscienza. Questo tipo di vena varicosa di solito si verifica a causa della cirrosi epatica, che ostruisce la circolazione del sistema portale e aumenta la pressione venosa nell'esofago.

La diagnosi di varici esofagee può essere effettuata mediante endoscopia digestiva e test di imaging come la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica. Impara come trattare le vene varicose nell'esofago.

Cause principali

Le vene varicose sono più comuni nelle donne in gravidanza o in menopausa, ma possono verificarsi meno frequentemente negli uomini. Alcune situazioni che possono influenzare l'insorgere di vene varicose sono:

  • Uso di contraccettivi;
  • l'obesità;
  • stile di vita sedentario;
  • Attività professionale, perché stare seduti o in piedi per un lungo periodo può portare alla comparsa di vene varicose.

Inoltre, le vene varicose possono essere il risultato di fattori genetici, essendo considerata una condizione ereditaria.

Vene varicose in gravidanza

L'inizio delle vene varicose in gravidanza è normale ed è dovuto all'aumento di peso, alla crescita della pancia dovuta a cambiamenti ormonali e all'aumentata difficoltà nella circolazione sanguigna. Le vene varicose in gravidanza possono manifestarsi nelle gambe e nei piedi, nell'inguine, nell'utero e nell'area anale, che sono le emorroidi.

Cosa si può fare per alleviare il disagio delle vene varicose in gravidanza è indossare collant terapeutici, evitare di stare troppo a lungo o sedere con i piedi sul pavimento, bere molta acqua e mettere uno spessore ai piedi del letto. L'uso di rimedi per le vene varicose durante la gravidanza è controindicato.