Uso pericoloso di analgesici

Gli analgesici, che sono farmaci usati per ridurre il dolore, possono essere pericolosi per il paziente quando vengono utilizzati per più di 3 mesi o viene esagerata una quantità esagerata del farmaco, che può portare ad una dipendenza, per esempio.

Tuttavia, alcuni antidolorifici hanno farmaci sia antipiretici e antinfiammatori come il paracetamolo e aspirina, contribuendo a ridurre il dolore, per abbassare la febbre e ridurre l'infiammazione.

Gli antidolorifici possono essere facilmente acquistati senza prescrizione medica presso una farmacia, v'è un aumento del rischio di persone auto-medicare, correre rischi di problemi in via di sviluppo, come reazioni allergiche o intossicazione da farmaci. Scopri di più sui pericoli dell'automedicazione in: Pericoli di automedicazione.

Pertanto, tutti gli analgesici, anche analgesici non oppioidiQuali sono i più comuni e utilizzati per alleviare il dolore da lieve a moderata, come il paracetamolo o Diclofenac per esempio, devono essere utilizzati sotto la guida di un operatore sanitario, come un medico, infermiere o il farmacista, per evitare problemi dovuti al suo abuso.

Principali pericoli degli analgesici

Alcuni dei principali pericoli derivanti dall'uso di analgesici per più di 3 mesi includono:

  • Mascherare i sintomi reali di una malattia: l'uso di antidolorifici rende spesso difficile la diagnosi e rinvia il trattamento corretto di una malattia.
  • Crea dipendenza: il più delle volte si utilizza un analgesico oltre che a prenderlo, manca, se non si prendono e sintomi quali tremori e sudorazione emergenti, per esempio, e non curare la malattia;
  • Causando mal di testa: il paziente può sperimentare intensi mal di testa quotidiani a causa di un uso eccessivo.

Inoltre, nei casi più gravi, l'uso di analgesici oppioidi, usati per alleviare il dolore e ha nella sua composizione l'oppio come la morfina, ci possono essere difficoltà di respirazione e può portare alla morte dell'individuo.

Pericoli di analgesici per lo stomaco

Quando farmaci analgesici vengono utilizzati ogni giorno da più di una settimana, ci possono essere effetti collaterali principalmente allo stomaco, come la perdita di appetito, bruciore di stomaco, nausea, vomito, mal di stomaco, diarrea e, nei casi più gravi, lo sviluppo di ulcere stomaco.

Poiché molti analgesici sono anche antinfiammatori, è fondamentale mangiare del cibo prima di assumere il rimedio per proteggere lo stomaco.

Link utili:

  • Tylenol sinus
  • Paracetamolo (Naldecon)
  • Tè al paracetamolo