Cos'è l'emangioma nel fegato e quando può essere grave

L'emangioma del fegato è un piccolo nodulo formata da un intreccio di vasi sanguigni, che di solito è benigna, progressione di cancro e non causare sintomi. Le cause emangioma del fegato non sono note, tuttavia, il problema è più comune nelle donne di età compresa tra 30 e 50 anni che sono stati gravidanza o che prendono ormonale sostitutiva.

L'emangioma nel fegato di solito non è grave e viene scoperto durante i test diagnostici per altri problemi, come l'ecografia addominale o la tomografia computerizzata.

Nella maggior parte dei casi, l'emangioma non richiede trattamento, scomparendo da solo e senza presentare minacce alla salute del paziente. Tuttavia, ci sono situazioni in cui si può crescere troppo o presentare un rischio di sanguinamento, che può essere pericoloso, quindi l'epatologo può indicare un intervento chirurgico.

Possibili sintomi

I sintomi dell'emangioma possono includere:

  • Dolore nella parte destra dell'addome;
  • Nausea e vomito;
  • Sensazione di sazietà dopo aver mangiato poco cibo;
  • Perdita di appetito

Questi sintomi sono rare e di solito si verificano solo quando l'emangioma ha una dimensione maggiore di 5 cm, si consiglia di consultare un epatologo per fare una valutazione adeguata.

Gli esami e le analisi dell'epatologo osserveranno la necessità di eseguire il trattamento o semplicemente osserveranno, oltre a differenziare che il nodulo non è un cancro al fegato. Verificare la presenza di segni di cancro al fegato.

Come confermare

L'emangioma epatico viene rilevato attraverso test di imaging dell'addome, quali ultrasuoni, tomografia computerizzata o risonanza magnetica.

Questi test sono anche utili per differenziare l'emangioma da altri tipi di lesioni epatiche, come i tumori maligni o la cisti epatica, che è un accumulo di liquido in questo organo. Per capire le differenze, controlla di più su cosa sono le cisti del fegato.

Come viene eseguito il trattamento?

Il trattamento per emangioma nel fegato deve essere guidata da un epatologo, ma di solito è fatto solo quando il paziente presenta sintomi quali dolori addominali o vomito costante, quando v'è dubbio che l'emangioma può essere un tumore maligno o quando v'è il rischio di rottura dei vasi con sanguinamento.

Normalmente, il trattamento più spesso utilizzato per emangioma del fegato è un intervento chirurgico per rimuovere il grumo o la parte interessata del fegato, ma nei casi più gravi, può anche essere necessario o radioterapia trapianto di fegato.

Quando il paziente non ha bisogno di cure per l'emangioma nel fegato, si raccomanda di monitorare il problema almeno una volta all'anno nell'epatologo.