Trisenox: per la leucemia promielocitica acuta

TRISENOX è un farmaco contenente triossido di arsenico, una sostanza in grado di impedire la crescita delle cellule leucemiche, e quindi utilizzato nel trattamento della leucemia promielocitica acuta.

Questo prodotto è prodotto sotto forma di fiale con un liquido trasparente e deve essere somministrato da un medico o infermiere in ospedale per il trattamento della leucemia, poiché non può essere acquistato in farmacia convenzionali.

Fascia di prezzo

Trisenox non può essere acquistato nelle farmacie convenzionali e viene utilizzato solo in ospedale per il trattamento della leucemia.

A cosa serve

Questo medicinale è indicato per il trattamento degli adulti:

  • Recentemente diagnosticata una leucemia promielocitica acuta, trattamento con acido tutto trans retinoico;
  • In cui la leucemia promielocitica acuta non ha risposto ad altre forme di trattamento.

Inoltre, il trisenox può essere utilizzato anche quando la malattia riappare dopo il trattamento con retinoidi o farmaci antitumorali.

Come si usa

TRISENOX deve essere sempre somministrato in ospedale da un medico o un infermiere, e il dosaggio varia a seconda del grado di progressione della malattia e del peso del paziente.

Il trattamento con questo medicinale viene effettuato in due fasi, la prima dura fino a 60 giorni con iniezioni giornaliere del farmaco. Nella seconda fase, trisenox viene somministrato ogni giorno per 5 giorni e poi per una pausa di 2 giorni. Questo ciclo deve essere ripetuto per 4 o 5 settimane, a seconda dei risultati del trattamento.

Possibili effetti collaterali

Gli effetti indesiderati più comuni di utilizzo di questo farmaco comprendono infezioni da herpes frequenti, aumento dei livelli di zucchero nel sangue, formicolio nel corpo, vertigini, mal di testa, convulsioni, visione offuscata, aumento della frequenza cardiaca, diminuzione della pressione del sangue, sensazione mancanza di respiro, dolore durante la respirazione, diarrea, vomito, nausea, dolori addominali, dolori muscolari, febbre, stanchezza e brividi.

Inoltre, i cambiamenti possono verificarsi anche i valori del test del sangue, in particolare nel numero di leucociti, neutrofili, eritrociti o piastrine.

Chi non dovrebbe usare

Trisenox è controindicato per le donne incinte e le donne che allattano al seno, così come le persone che sono allergiche a uno qualsiasi degli ingredienti nella formula.